Negligenza, imprudenza e imperizia sono forme di condotta che, se danneggiano un soggetto terzo, possono avere ripercussioni legali per chi ha procurato il danno.

Tutte le persone sono infatti tenute a svolgere ogni attività seguendo una normale diligenza (quella del “buon padre di famiglia”, ex art. 1176 del c.c.). Quando il mancato rispetto di questa diligenza innesca un illecito, scatta la responsabilità civile per colpa e l’obbligo di risarcire il danno che ne è derivato.


LA DISTINZIONE TRA DOLO E COLPA

Innanzitutto, occorre distinguere tra dolo e colpa come causa di un atto illecito.

C’è dolo quando l’azione illegale è compiuta volontariamente, mentre c’è colpa quando invece il fatto è commesso senza intenzione. Si tratta dunque di due “condizioni psicologiche” diverse alla radice dell’atto illecito.

La colpa si distingue a sua volta in colpa specifica e colpa generica. La colpa specifica è la conseguenza dell’inosservanza di leggi, regolamenti, discipline e norme in generale. La colpa generica prevede invece i casi di negligenza, imprudenza e imperizia.


NEGLIGENZA, IMPRUDENZA E IMPERIZIA: COSA SONO?

Vediamo in cosa si differenziano nello specifico negligenza, imprudenza e imperizia.

Per negligenza si intende la colpa di non aver compiuto un’azione che si sarebbe dovuta compiere. Include i concetti di mancanza di impegno o di attenzione, di disinteressamento nel compimento dei propri doveri o delle mansioni assegnate.
Tra gli esempi di negligenza rientrano il comportamento del datore di lavoro che non adotta in azienda le dovute precauzioni a tutela della sicurezza dei dipendenti, oppure la mancata somministrazione di cure da parte di un medico.


L’imprudenza è l’atteggiamento di chi – per sventatezza, eccessiva audacia o trasgressione delle norme dettate dalla ragione o dall’esperienza – agisce in modo da mettere in pericolo sé stesso o gli altri.
È imprudente, ad esempio, l’automobilista che ha comportamenti azzardati in strada, zigzagando sulla carreggiata o sorpassando in curva. Oppure il professionista o il lavoratore che si cimenta in mansioni potenzialmente pericolose senza alcuna preparazione o formazione.

L’imperizia è invece la condotta della persona inesperta che genera un danno a terzi proprio a causa della sua scarsa esperienza. Si verifica nei casi in cui un soggetto non rispetta le regole tecniche del suo mestiere o quando agisce non essendo abbastanza qualificato per farlo.
È un tipo di colpa che riguarda in genere i comportamenti dei professionisti, che possono causare danni di natura fisica, come quelli dovuti all’imperizia dei medici, o di natura economica, come quelli provocati da errori commessi da commercialisti, avvocati o altre figure professionali.


HAI SUBITO DANNI DA NEGLIGENZA, IMPRUDENZA O IMPERIZIA?

Negligenza, imprudenza e imperizia sono dunque le tre forme tipiche della colpa, cioè della responsabilità che coinvolge un soggetto quando compie un’azione illecita pur senza volerla.

Se ritieni di avere subito dei danni a causa della negligenza, imprudenza o imperizia altrui, rivolgiti a Studio Alis. Valuteremo il tuo caso e ti aiuteremo ad avere un giusto risarcimento.

Dicono di noi

Personale competente e cordiale, ottimo servizio. Consigliato.

Mirko T.

Filiale di Casalecchio. Professionali, competenti e molto disponibili. Siamo stati seguiti con discrezione e sollecitudine in un momento difficile. Non avrei dubbi a consigliare la loro consulenza.

Claudio G.

Ottima esperienza, grazie al fervido lavoro di tutti: avvocati, medici e personale dello studio. Li ringrazio per la gentilezza e la disponibilità.

Andrea P.

Buonissima esperienza alla filiale di Funo di Argelato. Corretti, gentili, professionali, rapidi nelle risposte. Sono stati chiari fin dall’inizio, spiegando come sarebbe stata la trafila burocratica. Hanno anticipato praticamente TUTTE le spese sostenute e ci hanno seguito passo passo. Indennizzo anche superiore rispetto a quello che si potesse prevedere. Ci hanno sempre consigliato, lasciandoci comunque la scelta delle azioni da intraprendere.

Stefano G.

Esperienza molto positiva. Non conoscevo lo Studio Alis. Mi sono rivolto all’agenzia di San Giovanni in Persiceto, a seguito di un incidente stradale. Personale qualificato, professionale e cortese. La dott.ssa Gnudi è una persona competente, gentile, sempre disponibile, dotata di grande umanità e sensibilità. Si è presa cura del caso anche sotto il profilo umano sin dal primo incontro. Sono stato seguito in tutte le incombenze burocratiche e in quelle prettamente mediche. Indennizzo superiore alle mie aspettative. Consiglio vivamente lo Studio Alis a chi ne avesse necessità.

Biagio I.

Infortunistica nel centro di Bologna che aiuta nelle pratiche relative a incidenti stradali e non. Personale gentile e competente.

Simona G.

Personale sempre disponibile per qualsiasi problema ed evenienza. Portano a termine il lavoro con passione e determinazione. Molto bravi. Sono rimasta veramente soddisfatta.

Martina V.

Un’assistenza impeccabile: professionali, cortesi e disponibili a risolvere ogni esigenza o dubbio del loro assistito. Straconsigliati.

Fabio F.