Ho diritto a un risarcimento danni se mi procuro un infortunio su un autobus? Come devo comportarmi se, ad esempio, mi faccio male in seguito a una manovra brusca del conducente? E se cado mentre salgo o scendo dal mezzo?

Non di rado capita che si verifichino incidenti durante un viaggio effettuato con un mezzo pubblico. Urti o cadute possono provocare danni fisici ai passeggeri che possono essere anche molto gravi.

Scarsa manutenzione del veicolo ed errori di guida degli autisti sono le cause più frequenti che possono trasformare un semplice spostamento urbano in un piccolo incubo. Vediamo ora cosa occorre fare in questi casi.

INFORTUNIO SULL’AUTOBUS: DI CHI È LA RESPONSABILITÀ

Se un passeggero si infortuna durante un viaggio in autobus, può chiedere un risarcimento dimostrando che il danno subito è stato causato dal vettore (ossia dalla società che si occupa del trasporto). Più in particolare, il passeggero deve provare l’esistenza di un contratto di trasporto (il biglietto di viaggio vidimato), del danno subito e del nesso causale tra il danno e il trasporto.

Da parte sua, se il vettore vuole escludere la propria responsabilità deve dimostrare che l’incidente è stato il frutto di un caso fortuito o di forza maggiore. Deve cioè fornire le prove di avere adottato tutte le cautele possibili per evitare l’incidente o che il danno sia stato causato da terzi (come ad esempio un sinistro stradale di cui l’autista non ha colpa).

Tra gli infortuni che capitano più spesso su un autobus, ci sono quelli che si verificano durante la discesa o la salita dal mezzo. Anche in queste circostanze, per farsi risarcire il danno, l’infortunato deve dimostrare il legame di consequenzialità tra la caduta in fase di salita/discesa e i danni che ha subito.

In ogni caso, il vettore non è responsabile dell’accaduto se l’infortunio è attribuibile all’imprudenza del viaggiatore stesso.

TIPOLOGIA DI RISARCIMENTO PER INFORTUNIO SULL’AUTOBUS

In caso di infortunio su un mezzo di trasporto pubblico, il danneggiato può chiedere il risarcimento del danno patrimoniale sotto la forma del danno emergente (rappresentato dalle spese mediche e fisioterapiche da affrontare per curare le lesioni subite) e del lucro cessante (l’eventuale perdita della capacità lavorativa).

Nei casi più gravi, il danneggiato può chiedere il risarcimento del danno non patrimoniale sotto la forma del danno biologico (invalidità permanente o inabilità temporanea) e del danno morale.

COSA FARE IN CASO DI INFORTUNIO SU UN MEZZO DI TRASPORTO?

Se si verifica un infortunio su un mezzo di trasporto, può essere utile compiere alcune azioni:
• conservare il biglietto di viaggio;
• fotografare il luogo dell’infortunio (mettendo in evidenza eventuali anomalie all’interno del mezzo: sedili rotti, braccioli mancanti, sistemi di sicurezza difettosi);
• indicare la fermata in cui è avvenuto l’incidente;
• segnarsi il numero di linea dell’autobus, la targa del mezzo e le generalità del conducente;
• annotarsi le generalità degli altri passeggeri.

COME OTTENERE UN RISARCIMENTO PER UN INFORTUNIO SULL’AUTOBUS

In ogni caso, se hai subito danni su un autobus, un pullman o un treno (o su qualsiasi altro mezzo di trasporto pubblico o privato), il consiglio principale è quello di rivolgersi a professionisti che possano aiutarti a difendere i tuoi diritti.

Studio Alis Infortunistica Stradale ti accompagnerà nell’iter burocratico, peritale, medico-legale e di negoziazione con la compagnia di assicurazione, fino a che non riceverai il giusto risarcimento.

Dicono di noi

Personale sempre disponibile per qualsiasi problema ed evenienza. Portano a termine il lavoro con passione e determinazione. Molto bravi. Sono rimasta veramente soddisfatta.

Martina V.

Ottima esperienza, grazie al fervido lavoro di tutti: avvocati, medici e personale dello studio. Li ringrazio per la gentilezza e la disponibilità.

Andrea P.

Un’assistenza impeccabile: professionali, cortesi e disponibili a risolvere ogni esigenza o dubbio del loro assistito. Straconsigliati.

Fabio F.

Filiale di Casalecchio. Professionali, competenti e molto disponibili. Siamo stati seguiti con discrezione e sollecitudine in un momento difficile. Non avrei dubbi a consigliare la loro consulenza.

Claudio G.

Buonissima esperienza alla filiale di Funo di Argelato. Corretti, gentili, professionali, rapidi nelle risposte. Sono stati chiari fin dall’inizio, spiegando come sarebbe stata la trafila burocratica. Hanno anticipato praticamente TUTTE le spese sostenute e ci hanno seguito passo passo. Indennizzo anche superiore rispetto a quello che si potesse prevedere. Ci hanno sempre consigliato, lasciandoci comunque la scelta delle azioni da intraprendere.

Stefano G.

Personale competente e cordiale, ottimo servizio. Consigliato.

Mirko T.

Esperienza molto positiva. Non conoscevo lo Studio Alis. Mi sono rivolto all’agenzia di San Giovanni in Persiceto, a seguito di un incidente stradale. Personale qualificato, professionale e cortese. La dott.ssa Gnudi è una persona competente, gentile, sempre disponibile, dotata di grande umanità e sensibilità. Si è presa cura del caso anche sotto il profilo umano sin dal primo incontro. Sono stato seguito in tutte le incombenze burocratiche e in quelle prettamente mediche. Indennizzo superiore alle mie aspettative. Consiglio vivamente lo Studio Alis a chi ne avesse necessità.

Biagio I.

Infortunistica nel centro di Bologna che aiuta nelle pratiche relative a incidenti stradali e non. Personale gentile e competente.

Simona G.