La giornata del 23 dicembre ha rivestito un’importanza significativa per coloro che possiedono un veicolo inutilizzato nel proprio cortile o garage. A partire da quel giorno, infatti, tutti i veicoli a motore, inclusi quelli stazionati in zone private, sono tenuti ad essere dotati di RC Auto.

Questa disposizione è sancita dal decreto legislativo n. 184 del 22/11/2023, che, in ottemperanza a una direttiva europea, impone l’obbligo di assicurare la responsabilità civile verso terzi anche per i veicoli fermi o parcheggiati in spazi privati. Di conseguenza, è abolita la possibilità di non assicurare i veicoli fuori uso o fermi su strade o in luoghi non accessibili alla collettività. La nuova normativa specifica che l’obbligo si estende anche ai veicoli utilizzati solo in zone con accesso soggetto a restrizioni.

RISCHIO STATICO

La legge richiede l’assicurazione di tutti i veicoli immatricolati in Italia. Ovvero, quelli con una velocità superiore a 25 km/h o un peso oltre i 25 kg e una velocità superiore a 14 km/h. La novità riguarda anche i rimorchi e i veicoli elettrici leggeri, che saranno identificati tramite decreto ministeriale entro il 28 marzo 2024. La disposizione introduce il concetto di “rischio statico”, che sottolinea l’idea che un veicolo, anche quando è fermo, comporta un rischio e quindi deve essere assicurato.

RC AUTO OBBLIGATORIA: LE DEROGHE

Persistono comunque alcune deroghe rispetto al nuovo obbligo. È possibile evitare il pagamento dell’assicurazione per veicoli ufficialmente ritirati dalla circolazione. Come, ad esempio, per quelli radiati per demolizione o esportazione all’estero, nonché per quelli sequestrati o soggetti a fermo amministrativo. Restano esclusi dall’obbligo di assicurazione anche i veicoli non utilizzabili per il trasporto, ovvero quelli privi di parti fondamentali come il motore oppure destinati all’uso decorativo o espositivo. Rimane valida la facoltà di sospendere l’assicurazione su richiesta dell’assicurato, con un limite massimo di 10 mesi all’anno, estendibile a 11 mesi per i veicoli storici registrati nei registri appositi. La sospensione può essere prolungata più volte, ma ogni proroga richiede un’istanza presentata entro dieci giorni dalla scadenza del periodo di sospensione precedentemente determinato.

LE SANZIONI PER I VEICOLI PRIVI DI RC AUTO

È ancora presto per prevedere il modo in cui le autorità potranno applicare sanzioni, specialmente per i veicoli custoditi all’interno di un box privato. In attesa di comprendere l’effettiva modalità di applicazione della normativa, le sanzioni restano in linea con quelle previste dall’attuale Codice della Strada per chi circola senza copertura assicurativa.
Si tratta di una multa che va da 866 a 3.464 euro, accompagnata dalla perdita di 5 punti della patente, il sequestro del veicolo e il ritiro della carta di circolazione. Il pagamento tempestivo della sanzione entro 5 giorni concede uno sconto del 30%. La sanzione può essere ridotta del 50% se l’RC Auto viene pagata regolarmente entro i quindici giorni successivi alla scadenza della polizza o se il conducente provvede alla demolizione del veicolo entro trenta giorni dall’accertamento della violazione, comunicandolo all’organo competente.

STUDIO ALIS

Se hai dubbi o domande, contattaci! Siamo sempre aggiornati sulle ultime disposizioni normative.

Con sei sedi situate nelle province di Bologna e Ferrara, da oltre 40 anni offriamo supporto a coloro che hanno subìto danni a causa di incidenti stradali, infortuni sul lavoro ed errori medici, con l’obiettivo di garantire il più congruo dei risarcimenti.

Per qualsiasi informazione chiamaci al numero 051/576370 o visita il nostro sito studioalis.it.

RC Auto

Dicono di noi

Ottima esperienza, grazie al fervido lavoro di tutti: avvocati, medici e personale dello studio. Li ringrazio per la gentilezza e la disponibilità.

Andrea P.

Infortunistica nel centro di Bologna che aiuta nelle pratiche relative a incidenti stradali e non. Personale gentile e competente.

Simona G.

Personale sempre disponibile per qualsiasi problema ed evenienza. Portano a termine il lavoro con passione e determinazione. Molto bravi. Sono rimasta veramente soddisfatta.

Martina V.

Personale competente e cordiale, ottimo servizio. Consigliato.

Mirko T.

Esperienza molto positiva. Non conoscevo lo Studio Alis. Mi sono rivolto all’agenzia di San Giovanni in Persiceto, a seguito di un incidente stradale. Personale qualificato, professionale e cortese. La dott.ssa Gnudi è una persona competente, gentile, sempre disponibile, dotata di grande umanità e sensibilità. Si è presa cura del caso anche sotto il profilo umano sin dal primo incontro. Sono stato seguito in tutte le incombenze burocratiche e in quelle prettamente mediche. Indennizzo superiore alle mie aspettative. Consiglio vivamente lo Studio Alis a chi ne avesse necessità.

Biagio I.

Un’assistenza impeccabile: professionali, cortesi e disponibili a risolvere ogni esigenza o dubbio del loro assistito. Straconsigliati.

Fabio F.

Filiale di Casalecchio. Professionali, competenti e molto disponibili. Siamo stati seguiti con discrezione e sollecitudine in un momento difficile. Non avrei dubbi a consigliare la loro consulenza.

Claudio G.

Buonissima esperienza alla filiale di Funo di Argelato. Corretti, gentili, professionali, rapidi nelle risposte. Sono stati chiari fin dall’inizio, spiegando come sarebbe stata la trafila burocratica. Hanno anticipato praticamente TUTTE le spese sostenute e ci hanno seguito passo passo. Indennizzo anche superiore rispetto a quello che si potesse prevedere. Ci hanno sempre consigliato, lasciandoci comunque la scelta delle azioni da intraprendere.

Stefano G.